submusic france  submusic italia

Vasco, un tutto esaurito in difesa della libertà

Vasco Rossi

Vasco Rossi

La stagione estiva è quella preferita dagli artisti per l’organizzazione dei propri conmcerti, ma solo un grande della musica con una lunga carriera alle spalle come Vasco Rpssi è in grado di riempire in ogni ordine di posti un palcoscenico suggestivo come lo stadio San Siro di Milano e per di più in occasione di una serei di esibizioni dal vivo previste nell’arco di pochi giorni.

Proprio per questo motivo il concerto che ha avuto per protagonista il rocker emiliano nel capoluogo lombardo ieri sera  può essere considerato un vero evento in cui Vasco non ha voluto dare spazio solamente alla sua musica in grado di trascinare e di dare sempre energia a chi la ascolta, ma anche come portavoce della situazione politica attuale che è ricca di incertezze forte del seguito che è in grado di infondere nel suo pubblico che comprende fan di tutte le età. Il concetto principale che è stato sostenuto dal Blasco, come ama soprannominarlo il suo pubblico, è stato quello della libertà, un principio che deve essere difeso a tutti i costi e in ogni circostanza prima che possa esserci qualcuno o qualcosa che ce la possa portare via ed è per questo che secondo lui lo Stato dovrebbe impegnarsi maggiormente a risolvere problemi che coinvolgono tutta la popolazione e non tanto questioni di tipo morale.

Sono stati diversi anche i vip che non hanno voluto perdersi questa serata e tra i presenti possiamo citare il collega Eros Ramazzotti insieme alla fidanzata in dolce attesa Marica Pellegrinelli, il calciatore Marco Materazzi insieme alla moglie Daniela, Valeria Marini e Raffaella Zarbo, ma tra le prime file c’era anche Maddalena Corvaglia, che solo pochi giorni da si è unita in matrimonio con il chitarrista di Vasco Steve Burns da cui aspetta anche un figlio.

Per quanto riguarda la musica, il live è stato aperto dalle canzoni “Sei pazza di me” e “Non sei quello che eri”, ma un grande spazio è stato dato anche alle hit presenti nel suo ultimo album “Vivere o niente” in cui il cantante ha cercato di fare da portavoce anche alle idee in cui crede in modo particolare. Cantate dal pubblico sono state le sue canzoni più belle come “Rewind”, “Ti prendo e ti porto via”, “Sally” e “Vivere non è facile”, ma nemmeno la pioggia che in alcuni momenti è scesa in modo impetuoso è stata in grado di fermare l’energia che da sempre e nonotante il passare degli anni caratterizza il grande Vasco.

Alla vigilia la nuova giunta del Comune di Milano, che si è insediata solo da poche settimane, aveva cercato di rassicurare i fan che avrebbero dovuto partecipare al concerto sulla funzionalità dei mezzi pubblici e sul controllo del traffico, ma in alcuni momenti è stato davvero difficile riuscire a raggiungere lo stadio e gli autobus sono apparsi spesso sovraffollati.

Immagine tratta dal sito www.gentemergente.it

Articoli simili

Comments are closed.